meteo
   

Torna Indietro   Forum meteo della regione Emilia Romagna > Meteorologia > Meteorologia

Meteorologia Parliamo di meteorologia...

webcam emilia romagna
Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 02-07-2014, 22:43   #151
maurino
Senior Member
 
Data Registrazione: Mar 2007
Località: Savignano sul panaro (Mo) pedemontana m 135 slm
Età: 58
Messaggi: 5.674
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da massimo anzola Visualizza Messaggio
circa i ghiacci antartici, eloquente articolo di Stefano di Battista su MTG: consiglio a tutti di leggerlo.

Visto che sono imbalzato e non so postare il link, provo a riprodurre l'articolo qui sotto col "copia-incolla"

""""""""

L'estensione dei ghiacci marini antartici sta divenendo il cavallo di battaglia di coloro che ritengono il Riscaldamento globale slegato da influenze antropogeniche; su qualche sito di argomento climatico anzi, si forzano i dati fino a negare l'esistenza stessa del fenomeno. È tuttavia singolare constatare come nessuno si concentri su quanto avviene all'interno del continente: in quell'area grande due volte l'Europa, dove le poche basi meteorologiche offrono comunque un archivio di oltre mezzo secolo. Ebbene, nella regione del Polo Sud geografico, la prima metà del semestre invernale (aprile - giugno) ha fatto segnare anomalie positive da record. Alla base americana Amundsen-Scott, si è rilevata una media di +3,9 °C sulla norma. Questi gli scostamenti mensili:
aprile = +3,6 °C
maggio = +3,2 °C
giugno = +4,9 °C (dato provvisorio)

Se il trend non si modificherà in modo radicale, il 2014 rischia di battere il limite annuale, fissato lo scorso anno con -47,4 °C (+2,0 °C rispetto alla norma). Anche alla base russa Vostok l'anomalia del trimestre aprile - giugno è marcata, ma non come al Polo Sud: i +2,8 °C non sono un record, trovando riscontro nel 2002 (+2,9 °C) e nel 1983 (+3,4 °C). Va però notato come anche qui le medie annuali abbiano subito un rialzo che, fino agli inizi del XXI secolo, ancora non veniva rilevato.

Il meccanismo per cui la temperatura del Plateau Antartico resta nettamente superiore alla media, è innescato da un intenso scambio di correnti meridiane: in parole semplici, aria continentale in uscita, che favorisce la crescita del pack, e aria marittima in ingresso, che mantiene i valori su livelli anomali. Rare infatti, in questo inverno, le puntate sotto i -70 °C: la minima stagionale si è finora attestata a -78,9 °C il 6 maggio alla base italo francese Concordia. Vista da qui insomma, l'evoluzione del clima antartico sembra non solo amplificare il trend al riscaldamento che contraddistingue gran parte del Pianeta, ma pure accelerarne le dinamiche.

Stefano Di Battista - © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ecco cosa dice Guido Guidi di MTG
Guido Guidi

2 luglio 2014 (17:18)

Reply “Rare le punte sotto i -70. Solo -78.9 a Dome C. Di questo passo non si potrà più mangiare il gelato da quelle parti. Comunque, se con le temperature di quest’anno al MTG sono in grado di capire “quello che sta succedendo” e di collegarlo al “trend del pianeta”, anche se a loro sfugge che esso è piatto da oltre 15 anni, spero che presto vorranno spiegarlo anche a noi.
gg
maurino è offline   Rispondi Con Citazione
Vecchio 02-07-2014, 22:59   #152
geloneve
Responsabile Sez. "Angolo della Neve"
 
L'avatar di geloneve
 
Data Registrazione: Oct 2007
Località: San Biagio (RA) - 32 m. S.L.M. - Tra Forlì (FC) e Faenza (RA), a 851 m. dal comune di Forlì (FC)
Età: 36
Messaggi: 12.986
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da maurino Visualizza Messaggio
Ecco cosa dice Guido Guidi di MTG
Guido Guidi

2 luglio 2014 (17:18)

Reply “Rare le punte sotto i -70. Solo -78.9 a Dome C. Di questo passo non si potrà più mangiare il gelato da quelle parti. Comunque, se con le temperature di quest’anno al MTG sono in grado di capire “quello che sta succedendo” e di collegarlo al “trend del pianeta”, anche se a loro sfugge che esso è piatto da oltre 15 anni, spero che presto vorranno spiegarlo anche a noi.
gg
Condivido...
L'uomo pretende di spiegare ciò che accade e pretende di capire i meccanismi della Natura quando, in realtà, non sa nulla (e, se non sa dare una spiegazione grida al miracolo piuttosto di non ammettere che non è così intelligente da spiegare il motivo).
La Natura è ben più potente dell'uomo e, con uno starnuto, sarebbe in grado (e sarà in grado prima o poi) di liberarsi di questo fastidioso parassita (l'uomo).
Eppure continuano a urlare alla tragedia, immolandosi a divinità che credono di aver avuto la forza di aver cambiato il clima (non si sa bene rispetto a quando...mah!) e, ancor peggio, credendo di avere la possibilità di impedire che l'ecatombe (?) dovuta al GW (assolutamente di natura naturale e non antropica ma questo è un altro discorso che porta sempre alla discussione) si risolva dando meno gas quando si parte al semaforo...senza pensare, invece, che le giornate, l'Amore, la storia, la Vita e la Natura stessa sono TUTTE formate da cicli e ricicli, alti e bassi in una continua fisarmonica che permette a tutte le specie (animali e vegetali) di adattarsi continuamente al solo scopo di migliorarsi e potenziarsi...e senza quei motivi, invece, che l'uomo, a tutti i costi, vuole vedere anche se non ci sono.
Va beh, sarà meglio pensare ai tumori ed alle altre malattie che provoca l'inquinamento..quelle sì che sono cose serie...!
Ma intanto, lo so, ci saranno le solite risposte dei pessimisti e complottisti cronici a negare tutto ciò...
__________________
W il GELO e la NEVE!
================================================== ============================================
Stazione meteo Davis Vantage Pro 2 - Località San Biagio - Faenza (RA) - 32 m. S.L.M. - tra Faenza e Forlì, a 851 m. dal comune di Forlì. Webcam
geloneve è offline   Rispondi Con Citazione
Vecchio 06-10-2014, 21:14   #153
Marco Muratori ERM
Senior Member
 
L'avatar di Marco Muratori ERM
 
Data Registrazione: Sep 2008
Località: Colombaro (MO) - Alt. 94 mt. slm
Età: 54
Messaggi: 5.443
Predefinito

Diciamo che questa estate non è stata di certo esaltante anche se il recupero avvenuto nell'ultimo mese e mezzo la pone tra le non più tragiche in assoluto.

Sta infatti al di sopra di quelle peggiori, ma, ahinoi al di sotto della non certo già di suo esaltante media degli anni 2000.

Il trend pertanto non muta minimamente.
__________________
Staff Previsioni e Statistiche Emilia Romagna Meteo

Ovunque nel mondo ma con la Pedemontana sempre nel cuore
Marco Muratori ERM è online   Rispondi Con Citazione
Vecchio 09-02-2017, 11:32   #154
Simone
Great Member
 
Data Registrazione: Jan 2013
Località: Bologna (BO) 65 m. s.l.m.
Messaggi: 10.142
Predefinito

accelera sempre più il riscaldamento del Polo Nord. ecco la situazione alle Isole Swalbard:
https://www.yr.no/place/Norway/Svalb...tatistics.html
Simone è online   Rispondi Con Citazione
Vecchio 16-02-2017, 17:55   #155
sanpei
Senior Member
 
L'avatar di sanpei
 
Data Registrazione: Feb 2007
Località: Faenza Sud
Messaggi: 3.874
Predefinito

Novembre 2016 quasi tutto sopra zero e con anomalia di +10° .. come se da noi facesse 25° di media delle massime con alcuni trentelli fino al 20 novembre ... la gente non si rende conto che ci stiamo s*******ndo la riserva di freddo del nord emisfero, senza quello cosa ci rinfrescherà nei prossimi decenni ?
Mi viene in mente il film "la tenda rossa" sulla sfortunata impresa di Nobile al polo nord, con queste temperature sarebbero tutti morti di fame o annegati cadendo col dirigibile il 28 maggio ... per loro fortuna il ghiaccio nel 1928 durava fino a fine giugno.
__________________
Meglio nessuna informazione di una cattiva informazione.
sanpei è offline   Rispondi Con Citazione
Vecchio 26-07-2018, 11:33   #156
Peval
Senior Member
 
Data Registrazione: Dec 2009
Località: Ravenna - Mainz
Messaggi: 2.121
Predefinito

aggiornamento di metà estate 2018....dopo un inverno disastroso c'era stato un tentativo di ripresa, ma ora ahimè butta di nuovo male:

https://nsidc.org/arcticseaicenews/

curiosità: il 2003 nell'immaginario comune è visto un po' come il punto di non ritorno, una sorta di anno che ha un po' segnato la percezione del nostro clima come "prima" e "dopo" quella terribile estate. Ed è così pure per i ghiacci artici: effettivamente prima di quella data si era sempre vicini alla media per quanto riguarda l'estensione dei ghiacci (ovviamente tenuto conto della variabilità interannuale) poi, la "catastrofe" post 2003.

Potete vedere l'estensione dei ghiacci in anni passati qui: http://nsidc.org/arcticseaicenews/ch...sea-ice-graph/
Peval è offline   Rispondi Con Citazione
Vecchio 26-07-2018, 11:36   #157
Peval
Senior Member
 
Data Registrazione: Dec 2009
Località: Ravenna - Mainz
Messaggi: 2.121
Predefinito

altra curiosità: dai primi anni 2000, quando lo scioglimento della calotta artica è diventato sempre più veloce sono iniziate per noi le sofferenze estive, col famoso pattern di circolazione ciclonica sul nord atlantico, tra groenlandia e islanda, che per noi significa maggiore ingerenza dell'anticiclone africano a dispetto di quello delle azzorre.
Peval è offline   Rispondi Con Citazione
Rispondi


Utenti Attualmente Attivi Che Stanno Visualizzando Questa Discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 12:52.


Powered by vBulletin® Version 3.8.4
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.