meteo
   

Torna Indietro   Forum meteo della regione Emilia Romagna > Meteorologia > Meteorologia

Meteorologia Parliamo di meteorologia...

webcam emilia romagna
Rispondi
 
Strumenti Discussione ModalitÓ Visualizzazione
Vecchio 02-08-2020, 10:33   #21
Gigiometeo
Socio AsMER
 
L'avatar di Gigiometeo
 
Data Registrazione: Jan 2006
LocalitÓ: Bagnacavallo (RA) 11 mslm
Messaggi: 4.864
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da Peval Visualizza Messaggio
se con "ultimamente" si intende da quando Ú stata inventata la previsione coi medelli numerici allora sono d'accordo pure io

Come dice Gigio le previsioni di convezione non frontale (ovvero non forzata dalla dinamica alla mesoscala e/o scale superiori) Ú ciˇ di pi˙ simile alla famoso modello di convezione di Raileigh Barnard analizzato nel famoso paper di Lorenz del 1963. Parliamo del ciclo vitale di un cumulo che cresce in una atmosfera instabile fino a diventare temporale per poi esaurirsi, analogamente al ciclo vitale di una bolla in una pentola di acqua che bolle a 100 gradi centigradi. Si sa che se il profilo Ú instabile la convezione avverrß (in realtß poi nel nostro caso in atmosfera c'Ú da tener conto del CIN come dice giustamente gigio, ma tralasciamolo un attimo) ma non si sa nÚ quando nÚ dove. Nessuno si sognerebbe mai di predire la posizione esatta e l'istante esatto di dove si formano le bolle nella pentola. Ora in atmosfera chiaramente la scala Ú differente e possiamo dire qualcosa in pi˙ rispetto alla pento di acqua in termini di predicibilitß, ma la predicibilitß potenziale di un temporale Ú dell'ordine delle ore, ripeto ORE (nel modello di Lorenz si arriva a saturazione, ovvero si perde totalmente la predicibilitß alla scala convettiva dopo circa 12 ore). Ciˇ significa che anche avendo un modello perfetto e considerando solo la sensitivitß alle condizioni iniziali, in caso di convezione che interagisce solo debolmente col flusso sinottico (come era appunto in questi giorni) abbiamo un range di predicibilitß di ore appunto. 2 nottate con condizioni simili, in una non Ú partito nulla, nell'altra si. Ci si alza la mattina, si aprono i LAM e si fanno 2 considerazioni sulle ore a venire. Ma poi per capire dove e quando si va di sat, radar e finestra. Da lÝ non si scappa, Ú sempre stato cosÝ e lo sarß fino a che esisterß la previsione numerica

Personalmente mi piacerebbe tornare a una 20 ina di anni fa, dove la previsione era del tipo "dalla nottata rischio di temporali sul Nord Italia" e nessuno si domandava o osava lamentarsi se pioveva a modena piuttosto che a Torino o Udine
Oggi con tutte ste app o LAM disponibili si ha l'impressione di poter prevedere il tempo a 3 giorni con previsione chirurgica (sia ben chiaro non sto criticando i LAM che girano a 1.25 km di risoluzione, quelli son manna dal cielo.....ma i modelli bisogna saperli interpretare, Ú lÝ in difficile ).

Leggetevi e tenete a mente il mio messaggio, che se no in un pomeriggio di Agosto del 2043 siam ancora qua sul forum a stupirci perchÚ a Fusignano non ha fatto temporale tra le 15:04 e le 15:36 come previsto dal LAM sviluppato da microsoft in collaborazione con Tesla che gira a 2.3 metri di risoluzione orizzontale
10 e lode
__________________
Detesto la nazionale azzurra, per˛ lo dico. Non me ne fotte nulla del Rwanda, per˛ lo dico. Voi no, non ve ne fotte, ma non lo dite! Non sono eroico; me ne infischio di me stesso, del governo, della politica, del teatro..

C. Bene
Gigiometeo Ŕ offline   Rispondi Con Citazione
Vecchio 02-08-2020, 10:33   #22
Martin MB
Member
 
L'avatar di Martin MB
 
Data Registrazione: Nov 2017
LocalitÓ: Monte San Pietro (BO) - 371 mt. s.l.m.
EtÓ: 17
Messaggi: 644
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da Peval Visualizza Messaggio
se con "ultimamente" si intende da quando Ú stata inventata la previsione coi medelli numerici allora sono d'accordo pure io



Leggetevi e tenete a mente il mio messaggio, che se no in un pomeriggio di Agosto del 2043 siam ancora qua sul forum a stupirci perchÚ a Fusignano non ha fatto temporale tra le 15:04 e le 15:36 come previsto dal LAM sviluppato da microsoft in collaborazione con Tesla che gira a 2.3 metri di risoluzione orizzontale
__________________
"All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei

Sito personale: https://martinmb.wixsite.com/ilmeteomartinmb

Stazione meteo:http://www.emiliaromagnameteo.com/re...=WL_sanchierlo
Martin MB Ŕ offline   Rispondi Con Citazione
Vecchio 02-08-2020, 11:56   #23
lg59
Member
 
Data Registrazione: Jan 2006
LocalitÓ: S.BARTOLO(RAVENNA)
Messaggi: 407
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da Peval Visualizza Messaggio
se con "ultimamente" si intende da quando Ú stata inventata la previsione coi medelli numerici allora sono d'accordo pure io

Come dice Gigio le previsioni di convezione non frontale (ovvero non forzata dalla dinamica alla mesoscala e/o scale superiori) Ú ciˇ di pi˙ simile alla famoso modello di convezione di Raileigh Barnard analizzato nel famoso paper di Lorenz del 1963. Parliamo del ciclo vitale di un cumulo che cresce in una atmosfera instabile fino a diventare temporale per poi esaurirsi, analogamente al ciclo vitale di una bolla in una pentola di acqua che bolle a 100 gradi centigradi. Si sa che se il profilo Ú instabile la convezione avverrß (in realtß poi nel nostro caso in atmosfera c'Ú da tener conto del CIN come dice giustamente gigio, ma tralasciamolo un attimo) ma non si sa nÚ quando nÚ dove. Nessuno si sognerebbe mai di predire la posizione esatta e l'istante esatto di dove si formano le bolle nella pentola. Ora in atmosfera chiaramente la scala Ú differente e possiamo dire qualcosa in pi˙ rispetto alla pento di acqua in termini di predicibilitß, ma la predicibilitß potenziale di un temporale Ú dell'ordine delle ore, ripeto ORE (nel modello di Lorenz si arriva a saturazione, ovvero si perde totalmente la predicibilitß alla scala convettiva dopo circa 12 ore). Ciˇ significa che anche avendo un modello perfetto e considerando solo la sensitivitß alle condizioni iniziali, in caso di convezione che interagisce solo debolmente col flusso sinottico (come era appunto in questi giorni) abbiamo un range di predicibilitß di ore appunto. 2 nottate con condizioni simili, in una non Ú partito nulla, nell'altra si. Ci si alza la mattina, si aprono i LAM e si fanno 2 considerazioni sulle ore a venire. Ma poi per capire dove e quando si va di sat, radar e finestra. Da lÝ non si scappa, Ú sempre stato cosÝ e lo sarß fino a che esisterß la previsione numerica

Personalmente mi piacerebbe tornare a una 20 ina di anni fa, dove la previsione era del tipo "dalla nottata rischio di temporali sul Nord Italia" e nessuno si domandava o osava lamentarsi se pioveva a modena piuttosto che a Torino o Udine
Oggi con tutte ste app o LAM disponibili si ha l'impressione di poter prevedere il tempo a 3 giorni con previsione chirurgica (sia ben chiaro non sto criticando i LAM che girano a 1.25 km di risoluzione, quelli son manna dal cielo.....ma i modelli bisogna saperli interpretare, Ú lÝ in difficile ).

Leggetevi e tenete a mente il mio messaggio, che se no in un pomeriggio di Agosto del 2043 siam ancora qua sul forum a stupirci perchÚ a Fusignano non ha fatto temporale tra le 15:04 e le 15:36 come previsto dal LAM sviluppato da microsoft in collaborazione con Tesla che gira a 2.3 metri di risoluzione orizzontale
No per ultimamente io intendevo proprio ultimi giorni o settimane,forse per la modilta' di innesco di questi temporali
,se si tratta di un fronte organizzato e' senz'altro piu semplice.Ieri sera tornavo a casa verso mezzanotte,vedevo lontanissimi lampi.Guardo il radar e vedo un temporale esteso su padovano-veneziano,e uno tra piemonte-liguria fino all'emilia.Nonostante questo ho valutato che non sarebbero arrivati ad interessare la mia zona,della serie ci becco sempre.Comunque bella la spiegazione con la pentola,grazie.
lg59 Ŕ offline   Rispondi Con Citazione
Vecchio 02-08-2020, 12:37   #24
sanpei
Senior Member
 
L'avatar di sanpei
 
Data Registrazione: Feb 2007
LocalitÓ: Faenza Sud
Messaggi: 5.879
Predefinito

Anche io intendevo gli ultimi giorni, con temporali spesso non previsti, sono stato 8 gg sulle dolomiti e mai un giorno le previsioni della sera rispecchiano la realtÓ della mattina dopo. So che Ŕ molto difficile prevedere tempistica, localizzazione e intensitÓ dei temporali ma una volta sotto anticiclone africano con la +23 @ 850 hp e zero vento ....non mi sarei aspettato un mega temporale da Reggio Emilia a Ravenna con cumulate oltre 30 o 40 mm su un'area cosý vasta....diciamo che Ŕ il bello della meteorologia...per˛ ora devo andare a togliere litri di acqua dall'auto che dormiva con un finestrino leggermente aperto....
__________________
ôIl negazionismo Ŕ prima di tutto una forma di egoismo: per farsi strada deve negare la scienza, la ricerca, la medicina, quella cultura scientifica che Ŕ un prodotto del progresso e della modernitÓ, e che ci tutela dai guasti che portiamo allĺecosistema in cui viviamo, dunque a noi stessiö.
sanpei Ŕ offline   Rispondi Con Citazione
Vecchio 02-08-2020, 14:47   #25
Peval
Senior Member
 
Data Registrazione: Dec 2009
LocalitÓ: Ravenna - Bologna
Messaggi: 2.551
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da sanpei Visualizza Messaggio
Anche io intendevo gli ultimi giorni, con temporali spesso non previsti, sono stato 8 gg sulle dolomiti e mai un giorno le previsioni della sera rispecchiano la realtÓ della mattina dopo. So che Ŕ molto difficile prevedere tempistica, localizzazione e intensitÓ dei temporali ma una volta sotto anticiclone africano con la +23 @ 850 hp e zero vento ....non mi sarei aspettato un mega temporale da Reggio Emilia a Ravenna con cumulate oltre 30 o 40 mm su un'area cosý vasta....diciamo che Ŕ il bello della meteorologia...per˛ ora devo andare a togliere litri di acqua dall'auto che dormiva con un finestrino leggermente aperto....
effettivamente ad una massa d'aria cosÝ calda e umida unita a geopotenziali non proprio mostruosi era un po' che non eravamo abituati. Mi vengono in mente le condizioni di caldo bello tosto di agosto 2011 o l'estate 2012 o l'estate 2018 in cui il caldo terribile era causato da avvezione di aria africana a tutte le quote e con geopotenziali elevati, per cui, episodi di garbino al suolo a parte, nel boundary layer quando eravamo belli umidi poco sopra regnavano subsidenza, moti discendenti e aria rovente e secca. A volte poi vi era del garbinello che se non riusciva a sfondare in pianura galleggiava alle medie quote. Ecco in questi casi qualsiasi tipo di convezione Ú da escludere anche se a punta marina ci sono 30 e rotti gradi con dew point a 26 come ieri per esempio. Ma se a punta marina ci sono 30 gradi con dew a 26 e sulla vetta del cimone ci sono 20 gradi con dew point a 19 gradi ecco che le cose cambiano.....dai radiosondaggi si vedeva bene come fossimo caldi e fradici fin oltre 700 hPa, indice di un CAPE bello tosto. Il motivo Ú da ricercare nelle avvezioni alle medie e basse quote mai troppo sparate e con contributi continentali solo a tratti e che prima di giungere da noi comunque avevano tutto il tempo di infradiciarsi di umiditß sul mediterraneo.
Peval Ŕ offline   Rispondi Con Citazione
Vecchio 02-08-2020, 16:22   #26
Marco31768
Member
 
L'avatar di Marco31768
 
Data Registrazione: Feb 2013
LocalitÓ: Calderino (Bologna)
EtÓ: 52
Messaggi: 173
Predefinito

"Personalmente mi piacerebbe tornare a una 20 ina di anni fa, dove la previsione era del tipo "dalla nottata rischio di temporali sul Nord Italia" e nessuno si domandava o osava lamentarsi se pioveva a modena piuttosto che a Torino o Udine .
Oggi con tutte ste app o LAM disponibili si ha l'impressione di poter prevedere il tempo a 3 giorni con previsione chirurgica".


Esatto. ╚ questo il discorso. :)
Marco31768 Ŕ offline   Rispondi Con Citazione
Vecchio 03-08-2020, 06:42   #27
geloneve
Responsabile Sez. "Angolo della Neve"
 
L'avatar di geloneve
 
Data Registrazione: Oct 2007
LocalitÓ: Faenza centro (per un anno) - zona Porta Montanara - 35 m. s.l.m.
EtÓ: 38
Messaggi: 14.132
Predefinito

Cielo nuvoloso, vento assente e temperatura minima di +21,5░c.

Ieri temperatura massima di +32,1░c.

Oggi possibilitÓ di temporali e grandine nel pomeriggio.
__________________
W il GELO e la NEVE!
================================================== ============================================
Stazione meteo Davis Vantage Pro 2 - LocalitÓ San Biagio - Faenza (RA) - 32 m. S.L.M. - tra Faenza e Forlý, a 851 m. dal comune di Forlý.
geloneve Ŕ offline   Rispondi Con Citazione
Vecchio 03-08-2020, 10:21   #28
Gimmi
Member
 
L'avatar di Gimmi
 
Data Registrazione: Dec 2011
LocalitÓ: Castellarano (Reggio nell'Emilia) - 207 mt. s.l.m. - Roteglia (Reggio nell'Emilia) 200 mt. s.l.m.
EtÓ: 40
Messaggi: 110
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da Marco31768 Visualizza Messaggio
"Personalmente mi piacerebbe tornare a una 20 ina di anni fa, dove la previsione era del tipo "dalla nottata rischio di temporali sul Nord Italia" e nessuno si domandava o osava lamentarsi se pioveva a modena piuttosto che a Torino o Udine .
Oggi con tutte ste app o LAM disponibili si ha l'impressione di poter prevedere il tempo a 3 giorni con previsione chirurgica".


Esatto. ╚ questo il discorso. :)
la penso come te
Gimmi Ŕ offline   Rispondi Con Citazione
Vecchio 03-08-2020, 11:44   #29
SnowinSummer
Junior Member
 
Data Registrazione: Jan 2019
LocalitÓ: Copparo(Ferrara ) - altitudine mt. s.l.m.
Messaggi: 77
Predefinito

Stanotte 2 temporali molto veloci, il 1░verso le 2.30, ma per lo pi¨ era sulla linea di confine del Po,il 2░alle 4.20 c.a.. Ci˛ che mi ha colpito erano i tuoni, delle legnate che era da molto che non si sentivano... Per fortuna niente danni...
SnowinSummer Ŕ offline   Rispondi Con Citazione
Vecchio 03-08-2020, 14:36   #30
sanpei
Senior Member
 
L'avatar di sanpei
 
Data Registrazione: Feb 2007
LocalitÓ: Faenza Sud
Messaggi: 5.879
Predefinito

Come temevo, fa una gran fatica a piovere in pianura su Romagna e Bolognese, poco fa sentiti due tuoni forti, quattro gocce di numero e umiditÓ alle stelle ... pazientiamo.
__________________
ôIl negazionismo Ŕ prima di tutto una forma di egoismo: per farsi strada deve negare la scienza, la ricerca, la medicina, quella cultura scientifica che Ŕ un prodotto del progresso e della modernitÓ, e che ci tutela dai guasti che portiamo allĺecosistema in cui viviamo, dunque a noi stessiö.
sanpei Ŕ offline   Rispondi Con Citazione
Rispondi


Utenti Attualmente Attivi Che Stanno Visualizzando Questa Discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti Discussione
ModalitÓ Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB Ŕ Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] Ŕ Attivato
Il codice HTML Ŕ Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 11:22.


Powered by vBulletin® Version 3.8.4
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.