meteo
   

Torna Indietro   Forum meteo della regione Emilia Romagna > Meteorologia > Meteorologia

Meteorologia Parliamo di meteorologia...

webcam emilia romagna
Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 19-06-2020, 14:34   #1071
sanpei
Senior Member
 
L'avatar di sanpei
 
Data Registrazione: Feb 2007
Località: Faenza Sud
Messaggi: 5.583
Predefinito

Iniziano ad uscire gli studi sugli effetti del lock-down sulla qualità dell'aria.

https://www.ravennanotizie.it/ambien...l-nord-italia/
__________________
" il sapiente sa quello che dice...lo stupido dice quello che sa"

"A livello scientifico non sussiste una verità assoluta, ma solo la possibilità di falsificare le teorie esistenti e approssimarsi meglio alla realtà". Karl Popper
sanpei è offline   Rispondi Con Citazione
Vecchio 19-06-2020, 21:21   #1072
scarpasot
Member
 
Data Registrazione: May 2010
Località: mandrio di correggio (RE)
Messaggi: 295
Predefinito

Ok ho letto. Stufe a legna e camini in pianura sono un problema ma non ho mai capito perché i contadi possono bruciare tutto quello che vogliono e non devono portare le ramaglie nelle isole ecologiche come tutti gli altri???

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
__________________
me scurès dedsà, me scurès dedlà, quand'a pas per al cèinter ed curès
scarpasot è offline   Rispondi Con Citazione
Vecchio 22-06-2020, 21:22   #1073
sanpei
Senior Member
 
L'avatar di sanpei
 
Data Registrazione: Feb 2007
Località: Faenza Sud
Messaggi: 5.583
Predefinito

Ansa, Barent Observer, Guardian, Times Se in Siberia, dove in questa stagione dovrebbero esserci zero gradi, ce ne sono 25

(Elena Tebano) In Siberia fa troppo caldo: le città russe del circolo polare artico nelle ultime settimane hanno registrato temperature eccezionali. Nizhnyaya Pesha ha raggiunto i 30° il 9 giugno e Khatanga, che di solito ha temperature diurne di circa 0°C in questo periodo dell'anno, ha raggiunto i 25° il 22 maggio. Il record precedente era di 12°C. «Sono nato in Siberia e ci ho vissuto per 60 anni. Non ricordo una singola primavera così» ha detto al Times il giornalista Sergey Zubchuk. «Su scala globale, il caldo siberiano sta contribuendo a far diventare il 2020 l’anno più caldo mai registrato nel mondo, nonostante un temporaneo calo delle emissioni di carbonio a causa della pandemia di coronavirus» scrive il Guardian. A maggio, le temperature di superficie in alcune parti della Siberia sono state fino a dieci gradi sopra la media, secondo il Servizio Cambiamenti Climatici di Copernico dell'Ue (C3S). «In una certa misura, le grandi anomalie di temperatura non sono inaspettate. Ciò che è insolito è per quanto tempo persistono le anomalie più calde della media» dice la scienziata del C3S Freja Vamborg. Secondo Marina Makarova, capo meteorologa del servizio meteorologico russo Rosgidromet, già «questo inverno è stato il più caldo della Siberia da quando abbiamo iniziato a misurare le temperature 130 anni fa. Le temperature medie sono fino a 6°C superiori alle norme stagionali»
__________________
" il sapiente sa quello che dice...lo stupido dice quello che sa"

"A livello scientifico non sussiste una verità assoluta, ma solo la possibilità di falsificare le teorie esistenti e approssimarsi meglio alla realtà". Karl Popper
sanpei è offline   Rispondi Con Citazione
Vecchio 23-06-2020, 09:46   #1074
sanpei
Senior Member
 
L'avatar di sanpei
 
Data Registrazione: Feb 2007
Località: Faenza Sud
Messaggi: 5.583
Predefinito

Nell’Artico le temperature stanno battendo ogni record. Il 20 giugno nel nordest della Siberia potrebbe essere stato battuto il record per la temperatura più alta nella storia dell’Artico. A Verchojansk, in Jacuzia, sono stati registrati 38 gradi centigradi, 18 in più rispetto alla media di giugno. È il dato più alto da quando sono cominciati i rilevamenti, nel 1885.
__________________
" il sapiente sa quello che dice...lo stupido dice quello che sa"

"A livello scientifico non sussiste una verità assoluta, ma solo la possibilità di falsificare le teorie esistenti e approssimarsi meglio alla realtà". Karl Popper
sanpei è offline   Rispondi Con Citazione
Vecchio 23-06-2020, 21:42   #1075
campaz
Senior Member
 
Data Registrazione: Jul 2007
Località: Albereto, 2km N/E Reda (10km EST da Faenza)
Età: 38
Messaggi: 3.687
Predefinito

Comunque ho letto che il precedente record per quella zona era 37,3°C nel 1988. Quindi detta come la dicono ai TG sembra un record battuto di chissà quanti gradi, poi si scopre che è battuto di 0,7 gradi, cioè un record ovvio per essere in un periodo di riscaldamento globale... sarebbe più strano non batterli i record di caldo...
campaz è offline   Rispondi Con Citazione
Vecchio 24-06-2020, 09:17   #1076
sanpei
Senior Member
 
L'avatar di sanpei
 
Data Registrazione: Feb 2007
Località: Faenza Sud
Messaggi: 5.583
Predefinito

Se 18 gradi più della media ti sembra poco ... come se da noi facesse 49° ....
__________________
" il sapiente sa quello che dice...lo stupido dice quello che sa"

"A livello scientifico non sussiste una verità assoluta, ma solo la possibilità di falsificare le teorie esistenti e approssimarsi meglio alla realtà". Karl Popper
sanpei è offline   Rispondi Con Citazione
Vecchio 24-06-2020, 11:01   #1077
sanpei
Senior Member
 
L'avatar di sanpei
 
Data Registrazione: Feb 2007
Località: Faenza Sud
Messaggi: 5.583
Predefinito

A ricordarci ciò che non dovremmo mai dimenticare è un libro che esce domani per La nave di Teseo, scritto dalla giornalista scientifica Eliana Liotta e Massimo Clementi, direttore del laboratorio di Virologia del San Raffaele di Milano, dove sono stati isolati il virus della Sars e il coronavirus dell'attuale pandemia.

«La rivolta della natura» è un'opera giusta che arriva forse in un momento non favorevole alle sue tesi, e quindi ha anche il merito di navigare contro corrente. Perché credendo di esserne usciti davvero, non abbiamo voglia di trarre conclusioni tanta è la fretta di riappropriarci delle nostre vite, perché abbiamo sempre bisogno di prendercela con qualcuno per le disgrazie e le incertezze future alle quali ci ha esposto Covid-19. (...)

Ce lo siamo chiesto tutti, se esiste una correlazione tra lo smog e la letalità dell’infezione, perché tutti abbiamo pensato alle megalopoli cinesi e alla nostra Pianura Padana, tra le aree più inquinate del mondo e più colpite dal virus. Bene, qui c'è la risposta. E la deforestazione, il fatto che ogni anno ci fumiamo un'area di territorio boschivo grande quanto il Belgio, con la conseguente frammentazione di ogni habitat naturale, non rischia forse di sollevare virus come la polvere dal camino? E il riscaldamento globale che fra una trentina d'anni farà sì che ogni città venga spostata mille chilometri più a Sud, Milano come Brindisi, Palermo come Tripoli, lo possiamo davvero liquidare con una alzata di spalle, alla luce di quel che ci è appena accaduto? Non anticipiamo alcun responso, questo è un libro che in ogni capitolo ha una tensione da thriller, e non sempre c'è il lieto fine. Ma agli scettici in servizio permanente si consiglia almeno uno sguardo alla questione dello scioglimento dei poli, e dei virus che ci sono sepolti dentro.
__________________
" il sapiente sa quello che dice...lo stupido dice quello che sa"

"A livello scientifico non sussiste una verità assoluta, ma solo la possibilità di falsificare le teorie esistenti e approssimarsi meglio alla realtà". Karl Popper
sanpei è offline   Rispondi Con Citazione
Vecchio 25-06-2020, 11:38   #1078
Simone
Great Member
 
Data Registrazione: Jan 2013
Località: Cesena
Messaggi: 13.187
Predefinito

L’aereoporto di Fiumicino inquina in un giorno quanto 350.000 automobili
Ogni passeggero di un volo intercontinentale emette nell’atmosfera 4 tonnellate di biossido di carbonio, una nuvola di agenti inquinanti delle dimensioni della provincia di Rimini
Simone è offline   Rispondi Con Citazione
Vecchio 30-06-2020, 08:59   #1079
sanpei
Senior Member
 
L'avatar di sanpei
 
Data Registrazione: Feb 2007
Località: Faenza Sud
Messaggi: 5.583
Predefinito

Cosa succede se il permafrost artico si scioglie (perché nella città con il record mondiale di freddo adesso c’è la stessa temperatura che a Las Vegas)
(Elena Tebano) Verkhoyansk ha un record: è la città (abitata) al mondo dove è stata registrata la temperatura più bassa, 68 gradi Celsius sotto lo zero. Accadeva nel 1892, scrive il New Yorker. Una settimana fa a Verkhoyansk , invece, è stata registrata la stessa temperatura che c’era a Las Vegas, nel deserto del Nevada: 38 gradi. Anche questo è un record: quello di caldo per la Siberia. Che, come abbiamo raccontato qui e qui, sta registrando temperature molto sopra la media, e in generale i limiti, della stagione. «Il cambiamento climatico antropogenico sta facendo sì che l'Artico si riscaldi a una velocità doppia rispetto al resto del pianeta. I modelli climatici avevano previsto questo fenomeno, noto come amplificazione artica, ma non avevano previsto a quale velocità si sarebbe verificato il riscaldamento» scrive il settimanale americano. Secondo le loro proiezioni doveva succedere "solo" nel 2100. Ci ha messo 80 anni in meno. È una cosa molto preoccupante, ma quello che è ancora più preoccupante sono le possibili conseguenze di questo fenomeno così repentino.

L'anno scorso la Siberia è stata devastata da incendi eccezionali: quest'anno, con le temperature registrate negli ultimi mesi, ci si aspetta che i roghi saranno ancora più massicci (e più difficili da controllare a causa dell'epidemia di coronavirus). Gli incendi amplificano a loro volta l'effetto del surriscaldamento delle temperature e contribuiscono ad accelerare ancora di più lo scioglimento del permafrost, lo strato di terreno perennemente ghiacciato (o meglio, che una volta lo era e ricopriva il 60% della Russia) e che - scrive il New Yorker -«una volta scongelato, libera ancora più gas serra e destabilizza drammaticamente il terreno, con gravi conseguenze». Secondo uno studio pubblicato da Nature poco mendo di due anni fa, infatti, quasi la metà (il 45%) dei pozzi di petrolio o giacimenti di gas dell'Artico si trova in terreni dove lo scioglimento del permafrost può causare cedimenti strutturali alle infrastrutture: i rischio è che ci siano sempre più disastri ambientali come quello di Norilsk.

Ma soprattutto che l'Artico, che finora era una riserva di ossigeno per la terra, grazie alla sua vegetazione, diventi una fonte di gas serra. «Il permafrost che attraversa l'Artico e le regioni boreali contiene tra 1.460 miliardi e 1.600 miliardi di tonnellate di carbonio organico, che è quasi il doppio della quantità presente oggi nell’atmosfera. Questo carbonio comprende sacche nascoste di metano antico, oltre a materia organica a lungo congelata (simile a un cumulo di compost congelato) che può rilasciare anidride carbonica e metano una volta che la vita microbica si risveglia nel terreno in fase di riscaldamento. Con l'aumento delle temperature, i ricercatori hanno recentemente scoperto che vengono rilasciate quantità sempre maggiori di questo carbonio, trasformando l'Artico in una fonte di anidride carbonica».
__________________
" il sapiente sa quello che dice...lo stupido dice quello che sa"

"A livello scientifico non sussiste una verità assoluta, ma solo la possibilità di falsificare le teorie esistenti e approssimarsi meglio alla realtà". Karl Popper
sanpei è offline   Rispondi Con Citazione
Vecchio 07-07-2020, 11:05   #1080
sanpei
Senior Member
 
L'avatar di sanpei
 
Data Registrazione: Feb 2007
Località: Faenza Sud
Messaggi: 5.583
Predefinito

Quando il mercato aiuta l'ambiente:
https://www.ilsole24ore.com/art/il-r...o-meno-ADvPgEc

riassumendo:
....per la prima volta in 15 anni di storia del mercato europeo delle emissioni la Co2 scambia su valori abbastanza alti da sconfiggere sempre e comunque la generazione elettrica da carbone. In pratica alle condizioni attuali (complice la forte discesa di prezzo del gas) qualsiasi centrale a gas, anche la più obsoleta, batte in convenienza persino la più efficiente tra le centrali a carbone.

No future for coal ... lo capirà anche Trump e l'Australia ?
__________________
" il sapiente sa quello che dice...lo stupido dice quello che sa"

"A livello scientifico non sussiste una verità assoluta, ma solo la possibilità di falsificare le teorie esistenti e approssimarsi meglio alla realtà". Karl Popper
sanpei è offline   Rispondi Con Citazione
Rispondi


Utenti Attualmente Attivi Che Stanno Visualizzando Questa Discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 09:47.


Powered by vBulletin® Version 3.8.4
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.