Forum meteo della regione Emilia Romagna

Forum meteo della regione Emilia Romagna (http://www.forumeteo-emr.it//index.php)
-   Meteorologia (http://www.forumeteo-emr.it//forumdisplay.php?f=9)
-   -   Global Warming (http://www.forumeteo-emr.it//showthread.php?t=8882)

campaz 30-12-2017 20:50

Global Warming
 
Ma scusate? Quali sarebbero le follie che racconta sul clima? Se lui vuole una temperatura del pianeta più calda, non è libero di pensare che gli stati uniti possano stare meglio con una temperatura media globale di 13/14gradi invece dei 12/13 attuali. Anche l'Europa sta meglio ora rispetto alla PEG di 2/3 secoli fa. Se si guarda la carta delle anomalie di temperatura provocate dal GW, si vede che le aree più riscaldate sono quelle più alte di latitudine, mentre quelle tropicali ed equatoriali non hanno subito grandi variazioni, quindi a me sembra un GW molto intelligente, che riscalda le aree più fredde, che tutto sommato non penso stiano cosi' male a -20 al posto di -30...
Ovviamente il mio è un discorso molto semplicione, ma solo per dire che non vedo tutto questo trauma anche se l'estate si finisce la banchisa polare... c'è di molto peggio nella vita è abbiamo ben altri problemi...
Ora potete anche linciarmi e dirmene di ogni, ma io la penso così è non mi sento ignorante, credo veramente che non conosciamo quale sia la temperatura media perfetta del pianeta per dare la sua massima produttività, ma di certo è più produttivo con 14 gradi rispetto ai 10 di un'era glaciale.

Simone 30-12-2017 20:59

Si in effetti è un discorso molto sempliciotto che la dice lunga sulle tue scarse conoscenze sugli effetti presenti e futuri del riscaldamento globale. Prova a leggere qualcosa sullo scioglimento della calotta glaciale della Groenlandia, sullo scioglimento del permafrost, sulla desertificazione dell'Asia minore, ecc, ecc, ecc...

campaz 30-12-2017 21:08

Citazione:

Originariamente Scritto da Simone (Messaggio 290263)
Si in effetti è un discorso molto sempliciotto che la dice lunga sulle tue scarse conoscenze sugli effetti presenti e futuri del riscaldamento globale. Prova a leggere qualcosa sullo scioglimento della calotta glaciale della Groenlandia, sullo scioglimento del permafrost, sulla desertificazione dell'Asia minore, ecc, ecc, ecc...

Infatti ho detto sempliciotto proprio perché conosco tutte quelle teorie da te citate, ma non penso che una volta fosse tutto rose e fiori...
A me sinceramente fa ridere il fatto che ci creiamo problemi anche sul permafrost, di sicuro ogni cambiamento deve portare a degli adattamenti, ma in Siberia ci si può adattare in meglio anche con un po' meno di permafrost...
E credo anche che non finisce il ghiaccio della Groenlandia con un grado in più...

campaz 30-12-2017 21:12

Quindi non esiste area del pianeta che può diventare più produttiva con il GW? Solo tutto in peggio? Mah, a me sembra che il catastrofismo regna sovrano...

gibo 30-12-2017 21:28

Faccio un discorso sempliciotto anch’io e una domanda: una volta era l’uomo ad adattarsi ai cambiamenti climatici (che ci sono sempre stati) migrando e adattandosi alle variazioni, evolvendosi. Perché ora è un problema il cambiamento?
Lasciando stare tutti i discorsi sacrosanti su inquinamento e riduzione il più possibile dell’influenza dell’uomo, il problema è che non siamo più capaci di adattarci. Per adattarci intendo anche cambiare stili di vita e abitudini.
Ridotto in soldoni anche a me non interessa tanto il GW, mi preoccupa più la cura della malattia.

campaz 31-12-2017 00:22

Ma io molte cose su questo GW non le comprendo e mi piacerebbe capirle:
Tutto il processo di scioglimento di ghiacciai e permafrost è un processo che va avanti da più di 10.000 anni, e quindi irreversibile, perché più scioglie ghiaccio e permafrost e più viene rilasciato GAS serra, e aumenta anche l'assorbimento di calore del pianeta a causa della minore superficie ghiacciata o innevata, quindi inevitabilmente ogni anno più GAS serra e più assorbimento di calore, che a sua volta aumentano ancor di più lo scioglimento del ghiaccio... e così via per migliaia di anni appunto.
Quindi per quale motivo, se l'uomo smettesse di emettere GAS serra, dovrebbe arrestarsi questo processo irreversibile iniziato alla fine dell'ultima glaciazione?
Se è da 10.000 anni che aumenta la temperatura del pianeta e il ghiaccio si ritira, come è possibile che possiamo noi umani fermare ora questo processo?
Forse l'abbiamo velocizzato, ma comunque la direzione era quella... forse arriveremo prima in fondo e forse inizierà un nuovo processo irreversibile di raffreddamento...
Scusate se per alcuni ho detto scemenze, ma sono comunque qui per imparare, e quindi spero che qualcuno possa chiarire un po' le mie idee sicuramente confuse, ma credo che in fatto di GW siano ancora in molti confusi sia da una parte che dall'altra...

Alex29 31-12-2017 00:41

Sicuramente la terra ha sempre avuto un alternarsi di situazioni climatiche diverse , il problema è che questi cicli climatici avevano una durata di moltissimi anni .Ciò che sta accadendo ora è sicuramente che la terra si sta già di per sé scaldando ma il fattore antropico sta accelerando in modo veramente considerevole questo processo. Basta pensare come il clima sia cambiato nella nostra regione dalla metà del secolo scorso ad oggi .Comunque si potrebbe aprire un thread specifico per discuterne più approfonditamente .Anche io non sono uno specialista e sarebbe bello se qualcuno che in questo forum ne sa veramente sull'arogmento ci desse maggiori spiegazioni

geloneve 31-12-2017 07:39

Citazione:

Originariamente Scritto da campaz (Messaggio 290272)
Ma io molte cose su questo GW non le comprendo e mi piacerebbe capirle:
Tutto il processo di scioglimento di ghiacciai e permafrost è un processo che va avanti da più di 10.000 anni, e quindi irreversibile, perché più scioglie ghiaccio e permafrost e più viene rilasciato GAS serra, e aumenta anche l'assorbimento di calore del pianeta a causa della minore superficie ghiacciata o innevata, quindi inevitabilmente ogni anno più GAS serra e più assorbimento di calore, che a sua volta aumentano ancor di più lo scioglimento del ghiaccio... e così via per migliaia di anni appunto.
Quindi per quale motivo, se l'uomo smettesse di emettere GAS serra, dovrebbe arrestarsi questo processo irreversibile iniziato alla fine dell'ultima glaciazione?
Se è da 10.000 anni che aumenta la temperatura del pianeta e il ghiaccio si ritira, come è possibile che possiamo noi umani fermare ora questo processo?
Forse l'abbiamo velocizzato, ma comunque la direzione era quella... forse arriveremo prima in fondo e forse inizierà un nuovo processo irreversibile di raffreddamento...
Scusate se per alcuni ho detto scemenze, ma sono comunque qui per imparare, e quindi spero che qualcuno possa chiarire un po' le mie idee sicuramente confuse, ma credo che in fatto di GW siano ancora in molti confusi sia da una parte che dall'altra...

Citazione:

Originariamente Scritto da gibo (Messaggio 290266)
Faccio un discorso sempliciotto anch’io e una domanda: una volta era l’uomo ad adattarsi ai cambiamenti climatici (che ci sono sempre stati) migrando e adattandosi alle variazioni, evolvendosi. Perché ora è un problema il cambiamento?
Lasciando stare tutti i discorsi sacrosanti su inquinamento e riduzione il più possibile dell’influenza dell’uomo, il problema è che non siamo più capaci di adattarci. Per adattarci intendo anche cambiare stili di vita e abitudini.
Ridotto in soldoni anche a me non interessa tanto il GW, mi preoccupa più la cura della malattia.

Concordo.
Eh...gli interessi economici della barzelletta della Green Economy...sviluppo sostenibile e *******te varie...

campaz 31-12-2017 13:21

E comunque fate quel che volete, ma se la popolazione mondiale vuole aumentare, e poi: viaggiare, le case grandi, le macchine grandi, mangiare bistecche e tutti i comfort possibili, allora è inevitabile emettere CO2

geloneve 31-12-2017 19:44

Citazione:

Originariamente Scritto da nhb (Messaggio 290279)
Finalmente! Non mi sembra vero.
Riscaldamento globale???
Ne possiamo parlare?
Oramai pensavo di essere l'unico ad avere un visione leggermente differente della questione.
Aprite una discussione. E' un argomento interessante.
Quindi mi state dicendo che anche se ho una caldaia a legna non sono un terrorista ambientale?
Scusate l'esagerazione. perpless:_$%$

Oh, su questo argomento ci troviamo d'accordo...riposto un messaggio che scrissi alcuni mesi fa...


"Punto numero uno: credere all'80% dei politici, è come affidarsi alle braccia di un orso polare affamato e con cuccioli per cercare di riscaldarsi: TUTTO è comandato dalla politica (la quale è comandata dai magnati finanziatori) e non c'è cosa più stupida che credere ai politici.
Punto numero due: credere alle avulse teorie del 95% degli scienziati, sembra quasi una scelta di convenienza (e ci si fa più proseliti). L'IPCC (guidato e fidealizzato all'ONU) più volte è stato dimostrato che ha falsificato o esagerato i dati.
Punto numero tre: è ovvio che nessuno potrà mai dimostrare la VERA verità, ma dubito che gli scienziati a cui è data la voce siano liberi e non finanziati o manipolati dalle istituzioni e grosse lobby che puntano a creare ed espandere delle scuse per il mercato della green-economy (consapevoli, al tempo stesso, che il mercato dei petroli non avrà comunque mai ripercussioni, in quanto indispensabile).
Punto numero quattro: pensare che la stra-grande della maggior parte delle energie alternative siano pulite è un'altra grandissima cagat*, in quanto, per produrre e smaltire, ad esempio, i pannelli solari, quanta CO2 ed altro inquinamento vario si produce? Una montagna. Quindi, credere a queste cavolate (oltre al fatto che continuiamo a crescere a dismisura, cosa che, quindi, rende impossibile anche solo far rallentare l'immissione di CO2), dalle energie alternative (almeno, tante, non dico tutte) o al 95% degli scienziati (attenzione, il 95% degli scienziati che hanno diritto di parola, che è cosa ben diversa) è un eresia.

Detto ciò, non sono qui a dire che non bisogna stare attenti ad inquinare (per rispetto per la Natura che ci ospita), ma io sono convinto che l'inquinamento ci danneggia tantissimo, ma a livello di malattie, non di certo a livello di clima, perché per la Natura noi siamo dei moscerini ed i suoi feedback retroattivi per far calare le temperature ne ha quanto ne vuole (eruzioni vulcaniche, minimi solari, inversioni delle corrente marittime, etc...): sta solo aspettando il momento giusto, come ha sempre fatto e sempre farà, facendo aumentare e diminuire la CO2 e la temperatura a suo piacimento.

La Natura emette, ogni anno, circa 770 Gigatonnellate di CO2 in atmosfera contro le appena 30 Gt dell'uomo e ne riassorbe circa 790 (quindi ne assorbe più di quanto ne produce): e pensiamo che quello sputo di 10 Gt di CO2 in più prodotta dall'uomo possa travolgere l'ecosistema planetario?

Ma dai, diamoci una calmata, non sentiamoci dei dio in terra capaci (o colpevoli) di governare il clima e la Natura e con la pretesa di sapere e capire tutto.
Adesso tutti (a differenza di 50 anni fa) possono filmare una scimmia mentre scoreggia e sembra che cataclismi planetari sconvolgano l'intera Terra, quando, invece, sono sempre successi ma non si avevano i mezzi per filmarli, tutto qui; quindi, ma dai, diamo una calmata all'isterismo!
I fatti stanno che non sappiamo (e mai sapremo) tutte le infinite variabili che portano alla temperatura, CO2 e compagnia bella di calare ed alzarsi a loro piacimento...certo, potremo capirne certi aspetti, ma non tutti e nemmeno le interconnessioni tra di esse. Ma non abbiamo nemmeno l’umiltà di ammettere che non possiamo capirlo e, quindi, buttiamo là una spiegazione semplice semplice (che, per di più, ci fa sentire così onnipotenti perché in grado di cambiare il destino del mondo).
Di certo (per fortuna) l'uomo sparirà dal pianeta prima che questo finisca, ma non sarà di certo il clima ad ucciderci.
Però, è ovvio: il 95% degli utenti del forum (di tutti i forum) non saranno d'accordo con ciò che dico, ma non mi interessa: io non lo dico perché voglio essere controcorrente, o voglio il freddo e la neve o perché sono un complottista o che altro, io lo dico perché ne sono pienamente convinto, da sempre."


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 20:14.

Powered by vBulletin® Version 3.8.4
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.